Di Redazione Witaly

Mosaico, i piatti

Con Nino di Costanzo la perfezione estetica raggiunge l’ apice, l’ attenzione al dettaglio pure. Non è solo questione di assemblaggio o presentazione degli ingredienti, l’attenzione parte da lontano.

Con Nino di Costanzo la perfezione estetica raggiunge l’ apice, l’ attenzione al dettaglio pure. Non è solo questione di assemblaggio o presentazione degli ingredienti, l’attenzione parte da lontano. La varietà di “contenitori” (piatti, in senso lato) è straordinaria e denota una lunga e attenta programmazione: piatti che variano per fogge colori materiali e funzionalità. Ma sarebbe riduttivo lodare Nino per la sola perfezione formale, c’è ben altro, le ricette hanno quasi sempre logica, abbinamenti corretti, equilibri mantenuti.  Se vogliamo trovare un limite (attuale, perchè Nino è ancora molto giovane), per noi è la poca masticabilità delle pietanze (tutto si scioglie dolcemente in bocca, anche la buonissima carne, e non si usa mai il coltello). Ma venire qui rappresenta una delle migliori esperienze della nostra attuale ristorazione. Il Mosaico a Ischia.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cucina Italiana Notizie tecnologia Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }