Di Redazione Witaly

Emergente Nord: i giovani della Lombardia

Ecco i 4 concorrenti in gara sabato 12 per la Lombardia a Casteggio.:

Ecco i 4 concorrenti in gara sabato 12 per la Lombardia a Casteggio.:

Andrea Bertarini

La prima volta che il Premio supera i confini, magari di poco come in questo caso. Però siamo contenti di presentare questo giovane cuoco di Canzo (CO), Andrea Bertarini di 29 anni, che dopo un’esperienza in alcuni ristoranti del territorio ha l’occasione che cambia la vita: un’esperienza a “Le Calandre” con Massimiliano Alajmo per poi varcare il confine, prima un lavoro nell’interessante “Ristorante Emporio Arcadia” di Chiasso (Canton Ticino) e infine il “Conca Bella” di Vacallo (Canton Ticino). Una struttura di grande livello, ottima accoglienza, storia gastronomica famosa e cantina stellare, gestita con passione da Ruth Montefiore.Qui è souschef del bravo Gian Luca Bos per una cucina assai varia di mare e di terra, aperta al mondo ma con il cuore e il cervello in Italia.

Andrea Mainardi

Sentite quello che ci scrive:

“La scuola alberghiera di San Pellegrino fa il suo dovere, e poi volo da grandi chef, grandi persone, grandi uomini:  Fabio Sessini, Paolo Vai, Corrado Fasolato, Paolo Frosio, Andrea Berton, Gualtiero Marchesi… Tre anni fa, un progetto, forse una pazzia, creare un ristorante con un solo tavolo, creare un’esperienza, cucire una struttura sulla mia personalità… nasce “Officina Cucina”. Da 1 a 10 persone, solo su prenotazione, inesistente un menu classico, 10 portate in successione di tecniche e sapori, solo menu degustazione pilotato. Il mio egocentrismo porta ad innovazioni, cercare di fare qualcosa di diverso, unico. Alla domanda “che tipo di cucina fai?” la risposta è: …la mia cucina è un grande casino… ahahahah. Si nel senso che non sopporto più la frase “tradizione rivisitata”… mi spiego: non voglio fare una cucina di curiosità e basta, il gusto è alla portata di tutti i palati, per il resto evado i classicismi sulle cotture, amo le presentazioni estreme (il gambero che vola, o il guscio della lumaca che si mangia).”Andrea Mainardi, “Officina Cucina”, ristorante con un solo tavolo.

Luca Sacchi

Solamente 25 anni, di Abbiategrasso, esperienze significative da Santin, “Antica Osteria del Ponte”, e “La Meridiana” conLuigi Taglienti, per arrivare 4 anni fa da Cracco. Queste le sue parole: “Da quattro anni, ormai passati, dedico quasi tutto me stesso alla vita, crescita e lavoro alristorante Cracco, e grazie alla collaborazione con Matteo Baronetto e Diego Giglio sono riuscito, se pur giovane, ad inquadrare realmente quello che per me è una passione, uno sforzo psicofisico enorme che da solo disseta il mio bisogno di soddisfare una passione nata forse da sempre. Per quel poco tempo che passo fuori dal ristorante posso solo affermare che una mia passione è la musica, di quasi tutti i generi se pur di qualità e ciò che la definisce di qualità è la semplice cultura che esprime ascoltandola, nelle parole o in quel formicolio che viene allo stomaco ascoltando certe canzoni. Adoro, ovviamente il calcio, non guardo quasi mai televisione e penso che una birra in compagnia di amici sia molto più costruttiva della televisione d’oggi.Non regalo molti sorrisi se pur felice e non sopporto l’ipocrisia. Amo l’arcobaleno”.

Nicola Locatelli

Nasce a Bergamo 28 anni fa. Sentiamo cosa dice: “Ogni giorno cerco di mettere nelle mie preparazioni tutte le mie conoscenze del mondo della cucina per creare piatti gustosi, per regalare emozioni ai miei clienti. Utilizzo solo materie prime stagionali, fresche, di grande qualità, ed elaborate il meno possibile, facendo esprimere a pieno il gusto del prodotto. La mia cucina è ricca di accostamenti tra terra e mare, creando delle combinazioni vincenti. Non amo mischiare troppi ingredienti, così che ogni prodotto sia “vivo” nel piatto, riconoscibile. Il mio piatto e ingrediente preferito è il riso, dove metto tutto me stesso per creare ricette accattivanti, semplici ma non banali, sempre con un occhio attento al corretto bilanciamento dei sapori. Mi affascina molto il mondo dell’arte e del design, in particolare quello legato al mondo della cucina, mi piace viaggiare per gustare nuove culture e nuovi modi di cucinare, prendendo anche ispirazione per migliorare le mie tecniche di cucina. Amo quello che faccio e non lo cambierei con niente al mondo…..w la cucina!!”Chef Patron del proprio ristorante “Opera Restaurant” di Mozzo (Bg)

 

Potrebbe interessarti

Livenet News Network Live Performing Arts Comprare libri online, vendere libri online, marketplace libri online, community libri online, scambiare libri online, app libri online