Di Luigi Cremona

Valbruna a Limena

Un nuovo ristorante che è anche un bel progetto. Si divide in due, lato gorumet e lato bistrot, di fronte l’orto, dietro il parcheggio. Dnetro spazi puliti, lineari con un bel bancone bar lungo la parete e la cucina dietro che si intravede. A gestirla dei giovani in sala e in cucina con Davide Tangari anche in corsa ad Emergente Chef (scuola di Cannavacciuolo ed altri). Non mancano le idee: a rotazione si propongono piatti di cucine etniche (con una mappa del mondo come guida), fantasia anche negli abbinamenti, ma non mancano comunque le chlassiche etichette scelte da una cantina in larga parte a vista. Anche il menù fa presuppurre impegno e qualità, ma siamo stati al bistrot e quindi rinviamo il giudizio ad un altro passaggio.

Valbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a LimenaValbruna a Limena

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi