Di Luigi Cremona

Podere Belvedere a Rufina

Il mondo di Edoardo Tilli è un piccolo paradiso a mezza costa sulla collina con ampio panorama del comprensorio di Rufina. Non ha vino (ma a questo provvedono vigne storiche e famose come Selvapiano, Nipozzano ecc..), ma in compenso ha olivi, un grande orto, una piccola serra, qualche animale (dagli asini al maiale, dalle galline ai conigli). Inoltre 5 camere confortevoli, senza fronzoli inutili, per vivere appieno la natura che ti circonda. Il coronavirus gli ha fermato i lavori della piscina, ma l’anno prossimo si farà, e nel frattempo i suoi sforzi sono concentrati sul ristorante. Ovviamente non è solo, accanto a lui la presenza importante di Klodiana e di tanti ragazzi che ha saputo coinvolgere e motivare. Perché anche in cucina le idee e la creatività di certo non gli manca. Trova anche il tempo di fare fermentazioni, salumi strani, prove d’autore e poi nascono le ricette, come un fiume in piena, moltiplica e assembla gli ingredienti con indubbia perizia, ma anche inevitabile frettolosità visto i tanti impegni che l’azienda richiede. Ma è giovanissimo e in questo momento prevale la dimensione creativa, che già comunque lascia il segno, di certo un risultato ancora migliore lo si avrà con una maggiore riflessione e maturità. Per ora ci godiamo una lunga serie di assaggi, intriganti ma anche altalenanti, ma che rivelano l’indubbio potenziale di questo chef. e ovviamente si beve bene, visto i tanti vicini di casa, ma anche la buona presenza di sala. Al nostro tavolo accanto due noti importatori, Massimo Fabiani e Riccardo Siviero assaggiano alcune etichette di champagne e grazie alla loro cortesia alterniamo grandi bollicine a grandi vini rossi.

 

intorno il verde

l’orto

 

Edoardo Tilli chef e proprietario del Podere

i pomodori

la Locanda

la veranda

con altre erbe aromatiche

l’ingresso

edoardo e Klodiana

un tavolo

un’altra saletta

la griglia

le casette degli animali

“Il Tromba”

le galline

 

Edoardo con la sua brigata di cucina

Massimo Fabiani con Paola e lo champagne

un ottimo aperitivo

 

Klodiana con le ragazze di sala

 

non può mancare il chianti rufina

 

lingua di maiale alle erbe selvatiche e nero di seppia in brodo di miso di fiori di sambuco, maionese di ostrica e granita di ricci di mare

da vicino

l’antipasto

ceviche di trippa

fiore di zucca e anguilla fin tempura

tartelletta di granchio

tartare di cervo con gamberone caviale e crema di ananas

da vicino

risotto mantecato con caprino affumicato, burro di essenza di cipresso, lime e limone candito

da vicino

il pane e la focaccia

un altro champagne gentilmente offerto dal tavolo accanto e ringraziamo Riccardo Siviero

 

petto di anatra marinato e grgilato, carota fermentata e misticanza

da vicino

filetto di lepre allo scalogno con la sua coscia farcita al finocchietto, crème brulèe al fegato di faraona crema nocciola e mela croccante, con praline di fegatini al tartufo

pre dessert simil bacio

magnum al polline

da vicino

un altro chamapgne

evviva!

e anche un distillato !

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Agenzia SEO a Napoli Festival della Musica e della Cultura a Napoli Capodanno Cinese a Napoli 2020
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }