Di Redazione Witaly

Paolo e Barbara a Sanremo

Era un pò di tempo che mancavamo e anche poche sono le notizie che circolano in giro. Eppure Paolo e Barbara a Sanremo sono uno dei locali “storici”, tra i primi a concepire e proporre una “nuova” cucina di pesce.

Era un pò di tempo che mancavamo e anche poche sono le notizie che circolano in giro. Eppure Paolo e Barbara a Sanremo sono uno dei locali “storici”, tra i primi a concepire e proporre una “nuova” cucina di pesce. Quando venivamo qui negli anni ottanta, era per visitare nomi allora famosi e oggi scomparsi, come il  Bagatto e il Pesce d’oro. Fummo tra i primi a segnalare questo nuovo piccolo locale che proponeva una cucina che distingueva pesce dal pesce, e dove anche le verdure di distinguevano se venivano dalle colline intorno o no. Paolo è stato anche tra i primi a studiare a fondo il pesce crudo e cercare di proporlo in modo semplice, ma non banale, e seguire le cotture del pesce in misura corretta e con abbinamenti interessanti. Certo, non cede alle mode, all’aria e alle spume, ma ormai queste sono in disuso quasi ovunque. Certo manca di qualche furbizia e qualche presentazione lascia a desiderare (ma in cucina è solo , al più aiutato dai giovani figli alle prime armi). Certo, privilegia a volte la rotondità e la morbidezza rispetto alla sapidità e all’acidità e in questo differisce ad esempio da Mauro Uliassi, e sono gusti che incontrano meno la critica di oggi, ma non per questo le ricette sono meno interessanti e intriganti. Insomma consigliamo a tutti la visita per scoprire una bella mano in cucina, e uno chef che anche lui appartiene alla ristretta (e speriamo si allarghi sempre più) categoria dei “farmer’s chef”, cioè chef con anche una piccola azienda di proprietà.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sito in wordpress con hosting! Livenet News Network Capodanno Cinese a Napoli 2020