Di Redazione Witaly

Santin e Narisawa brindano con Petra

Qui sopra Ezio Santin con Gualtiero Marchesi. Come dire un salto indietro di venti anni, quando rappresentavano il meglio della ristorazione italiana.

Qui sopra Ezio Santin con Gualtiero Marchesi. Come dire un salto indietro di venti anni, quando rappresentavano il meglio della ristorazione italiana. Oggi sono ancora un “monumento” da visitare con rispetto e attenzione, e grazie all’ invito di Terra Moretti (vini Petra) ci ritroviamo quindi con piacere in quest’Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano, dalla quale mancavamo da tempo. Piatti di Ezio alternati a quelli di un suo allievo giapponese: Yoshihiro Narisawa alla presenza non solo del sommo Marchesi, ma dei tanti giornalisti in visita a Identità Golose. Lo “scenario invernale” (uno dei piatti proposti) non ci fa sognare, e anche i piatti successivi scivolano via. A rinfrancare per fortuna c’è la solidità del merlot (Quercegobbe).

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi
Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode. Sito in wordpress con hosting! Operazione nostalgia