Di Redazione Witaly

Palazzo Seneca

Palazzo Seneca è tra i recuperi più affascinanti che ci è capitato incontrare. La classe degli arredi e la finezza dei dettagli memorabile.

Palazzo Seneca è tra i recuperi più affascinanti che ci è capitato incontrare. La classe degli arredi e la finezza dei dettagli memorabile. Un’ occasione in più per visitare Norcia, che dopo il terremoto vive una nuova vita. Meno entusiasmanti sono le mille botteghe alimentari, l’ offerta indiscriminata di prodotti di “norcineria” che soffoca la piccola produzione di qualità. E anche le tante osterie vivono tra l’ angoscia della penuria settimanale e il sovraffollamento dei weekend. Insomma non è facile imporre uno stile di qualità, auguri pertanto ai coraggiosi fratelli Bianconi, che comunque hanno l’ ospitalità nel DNA di famiglia.

Il Palazzo punta molto sulla ristorazione, con una cucina ben attrezzata e un giovane chef, Flavio Faedi, capace, pieno di voglia di fare, ma ancora in dubbio sulla strada da prendere. La cucina creativa che a lui piace, o una strada più tranquilla di rivisitazione elegante del territorio? Nell’ attesa si passa tra una raffinata e varia composizione di verdure, e dei buoni dessert e ci si perde nel pasticcio del pollo con gamberi di fiume crema di fave e pappa al pomodoro, e degli umbricelli con il foiegras. Diamogli tempo e pensiamo (e speriamo) che la strada più corretta sarà trovata.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi