Di Redazione Witaly

10 anni di Antonio Guida al Pellicano

10 anni di continuità e successo non sono pochi nella turbolenta vita italiana degli ultimi tempi, soprattutto per una struttura che chiude molti mesi nella stagione invernale. Ma il Pellicano è veramente un luogo speciale, noto in tutto il mondo, ma questo da solo non basta, in Italia ne abbiamo parecchi di posti belli come questo. E’ proprio la ristorazione che fa la differenza: da quando c’è Antonio Guida è stato un percorso tutto in ascesa nella qualità, merito suo e di chi ha avuto fiducia in lui e nella brigata.

10 anni di continuità e successo non sono pochi nella turbolenta vita italiana degli ultimi tempi, soprattutto per una struttura che chiude molti mesi nella stagione invernale. Ma il Pellicano è veramente un luogo speciale, noto in tutto il mondo, ma questo da solo non basta, in Italia ne abbiamo parecchi di posti belli come questo. E’ proprio la ristorazione che fa la differenza: da quando c’è Antonio Guida è stato un percorso tutto in ascesa nella qualità, merito suo e di chi ha avuto fiducia in lui e nella brigata. E’ bello infatti che siamo qui non solo a festeggiare con Lui, ma con i suoi due principali collaboratori che ha voluto accanto a sè. Un menù altamente impegnativo di 10 portate, di livello altissimo, che ci confermano le doti di questo grande chef  italiano, ma sicuramente “il più francese” per impostazione tecnica.

è ormai il tramonto quando arriviamo alla laguna di Orbetello

il Pellicano

foto d’antan

ci saranno molti piatti, ma anche molti vini

il padrone di casa, Roberto Sciò

la sala interna

la terrazza esterna

con Stefano Bonilli andiamo a dare un’occhiata alla cucina

Antonio Guida il festeggiato

il pane

i ravioli

si parte con i brindisi

stuzzichini iniziali

il benvenuto dello chef, delizioso

altro champagne

carpaccio di scampi con tartufo di mare e granciporro

nasello con ostriche e salsa allo shiso

irresistibile l’astice arrosto con salsa al marsala crespino e patate affumicate

l’elegante Marie Louise Scio

Francesca Stancanelli

Danilo Guerrini, direttore del Pellicano

risotto al nero con calamaretti e salvia, crema di riso alla curcuma

fagottino di granseola con salsa rabarbaro

triglia nel fiore di zucca con crema peperoni all’argan, marmellata di melanzane

petto di pollo ficatum con crema di cannellini alghe limetta e chioccoline di mare

piccione con fegato grasso e ananas

di ottimo livello anche i dessert, qui strawberry fields forever, fragole marinate alle erbette con pomodoro alla vaniglia e gelato allo yogurt

in abbinamento il mosto di uva parzialmente fermentato Monteverro 2012

operà

parfait alla liquirizia con cristalli di foglie di tabacco Kentucky, pera alle spezie e crema caffè

Fausto Arrighi e Stefano Bonilli

Giancarlo Perrotta

la torta dei 10 anni

i tre festeggiati: Antonio Guida, Nicola di Lena, pasticciere, Federico Dell’Omarino, sous chef

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cucina Italiana Notizie tecnologia Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }