Di Redazione Witaly

Wine Town Firenze si presenta

 

WINE TOWN FIRENZE
-7 giorni
200 PRODUTTORI
25 PALAZZI
100 SPETTACOLI
9 CAPITALI MONDIALI DEL VINO
100 ARTISTI
20 EVENTI COLLATERALI
3 GRANDI CENE
30 RISTORANTI GEMELLATI
1 PIAZZA DEDICATA SOLO AI BIMBI


 

WINE TOWN FIRENZE
-7 giorni
200 PRODUTTORI
25 PALAZZI
100 SPETTACOLI
9 CAPITALI MONDIALI DEL VINO
100 ARTISTI
20 EVENTI COLLATERALI
3 GRANDI CENE
30 RISTORANTI GEMELLATI
1 PIAZZA DEDICATA SOLO AI BIMBI

Dal 30 settembre al 3 ottobre il capoluogo toscano sarà teatro di un grande evento dedicato al vino.
Una festa che avrà come teatro dimore storiche, cortili, chiostri, piazze.

Wine Town Firenze si sviluppa intorno a 10 tracce, ciascuna associata a un vitigno, suggerisce un percorso tematico indicando ai visitatori un itinerario ideale.
Un modo questo per legare la conoscenza del vino a quello della scoperta di una grande città d’arte.

   
     
  TRACCIA VINO E GRANDE CUCINA
a cura di Luigi Cremona, Gennaio Napoletano e Witaly
con la collaborazione di Galateo RicevimentiGiovedi 30 Settembre – ore 20
LA GRANDE ACCOGLIENZA TOSCANA
Enoteca Pinchiorri, Tenda Rossa, Il Palagio Four Seasons Hotel e Salviatino Hotel
Le Pagliere, Viale Machiavelli 24La Classe dell’Enoteca Pinchiorri simbolo della grande ristorazione italiana, la classe che riesce ad esprimere un gruppo familiare, come quello che anima la Tenda Rossa, la classe di due nuovi alberghi di altissimo livello, il Four Seasons e il Salviatino, una classe che unisce le camere alla tavola. Un Gran Galà che vedrà accanto alle ricette di questi grandi ristoranti, dei grandi vini appartenenti alle aziende più importanti e note che animeranno Wine Town Firenze. Un arredo classico e un servizio formale completeranno la serata.

Venerdi 1 Ottobre – ore 20
DAGLI APPENNINI ALLE ANDE
Marco Stabile, Gaetano Trovato, Hélio Loureiro, Nadia Haron
Le Pagliere,Viale Machiavelli 24
La Diversità che troviamo passando idealmente dall’Appennino alle Ande. Dalla cucina esteticamente elegante di Gaetano Trovato del ristorante Arnolfo di Colle Val d’ Elsa a quella moderna e intrigante di Marco Stabile dell’Ora d’Aria di Firenze. Dalla cucina sapiente ed esperta di uno chef del calibro di Hélio Loureiro dell’Hotel Palacio a Porto (Portogallo), alla cucina personale e femminile della bella Nadia Haron del ristorante Nadia OF di Mendoza. Un viaggio emozionante da un continente all’altro lungo la traccia delle “Capitali del Vino” che sarà accompagnato dai vini di alcune tra le piccole Aziende nazionali e internazionali presenti a Wine Town Firenze. Un servizio informale completerà il quadro.

Sabato 2 Ottobre – ore 20
UNA CENA AL “MASSIMO”
Massimo Bottura. Con Stefano Pinciaroli, Simone Fracassi, Hélio Loureiro, Nadia Haron
Le Pagliere,, Viale Machiavelli 24

La Genialità di Massimo Bottura, “uno Chef al Massimo”! Uno chef, secondo The World’s 50 Best Restaurants, al sesto posto nel mondo, largamente primo in Italia. Uno chef che solo negli ultimi giorni prima di arrivare a Firenze, è stato chiamato in Lapponia, in Perù, in Messico. Uno chef sorprendente e geniale, che non dimentica i fondamentali, che può stupire il mondo con le sue ricette innovative, ma che può anche far sognare con i tortelli della nonna. Non sarà una cena normale, ma una cena corale. Lo affiancheranno Simone Fracassi, un grande artigiano del gusto, Stefano Pinciaroli, un giovane chef emergente del ristorante PS di Cerreto Guidi, due chef che vengono da lontano, Hélio Loureiro e Nadia Haron. Il tutto chiuso delle dolci preparazioni di Andrea Bianchini. Sul palco con Massimo Bottura alcune voci della cultura non solo gastronomica. Sulle tavole vini naturali e biodinamici, con un servizio giovane e spigliato.

   
     
  30 RISTORANTI FIORENTINI
Chiusura domenica con una Fabio PicchiA sancire il rapporto tra il vino e il tessuto architettonico della Firenze storica, un itinerario del cibo è proposto dalla selezione di trenta fra i ristoranti più interessanti della città.
La manifestazione chiude domenica con un grande brindisi augurale sul Ponte Vecchio e, in contemporanea con la sensibile iniziativa di Fabio Picchi, patron del Cibreo, che cucinerà per gli anziani di Montedomini.
   
     
  Informazioni e prenotazioni
Tel. 055-2050400 – 3929779446
[email protected]
   

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy