Di Redazione Witaly

i vini dei colli euganei e le calandre

            

 

le donne: Maria Gioia Rosellini, Chiara Matteazzi, Lorenza Vitali con Medoc (il barboncino) Dietro Emo Capodilista, Giancarlo Galan, Massimiliano e Raffaele Alaimo

si associano alcuni produttori dei colli euganei e festeggiano nel modo migliore: alle Calandre

 


            

 

si associano alcuni produttori dei colli euganei e festeggiano nel modo migliore: alle Calandre

 

  CA’ OROLOGIO L’Azienda Agricola nasce nel 1995 dalla tenacia e dalla passione di Maria Gioia Rosellini e prende il nome dalla cinquecentesca omonima Villa, già dei Dondi dall’Orologio, con il vigneto del “Brolo†(terreno di pertinenza delle antiche dimore di campagna) e la “Barchessa†(tradizionale fabbricato rurale). Dal 1999 è stata avviata la conversione all’agricoltura biologica di tutti i terreni, da segnalare la perfetta ospitalità che la struttura consente e l’ arredo piacevolissimo e confortevole, brava Maria Gioia che con grande gusto segue e cura ogni dettaglio! 

 

 

LA MONTECCHIA L’Azienda Agricola del Conte Giordano Emo Capodilista, di circa 45 ettari, la maggior parte dei quali coltivati a vigneto, comprende la collina della Montecchia di origine vulcanica e i terreni adiacenti. I vitigni sono per l’80% di uve a bacca rossa: Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Carmenere, Merlot e Raboso, e per il restante di uva a bacca bianca: Chardonnay, Moscato Giallo e Pinot Bianco. Spettacolare ed emozionante la visita alla bellissima Villa

VIGNALTA è l’ azienda storica dei Colli, una cantina moderna con vista spettacolare. Ci siamo da qui goduti il magnifico tramonto. Un gran lavoro di ricerca ha portato alla valorizzazione di vari “cru†tra cui primeggia il vigneto di Monte Gemola. 

Gli attuali proprietari sono Lucio Gomiero, Graziano Cardin, Mario Guzzo e Luciano Selvagnin. 
  

 
 foto di alcuni dei protagonisti della serata
 Giancarlo Galan, presidente della Regione Veneto
Chiara Matteazzi, presidente del Parco dei Colli Euganei
 Emo Capodilista e Maria Gioia Rosellini, produttori vinicoli 
 
 
 
 
 
 

 

 

        Bernardo Pasquali giornalista e collaboratore della Guida Vini Buoni d’ Italia del Touring Club

 
 

CA’ LUSTRA di Franco Zanovello. I classici varietali sono frutto della ormai storica presenza negli Euganei, dei vitigni Bordolesi, in particolare Merlot e Cabernet Franc (qui in realtà il Carmenere), che giunti attorno al 1870, si accompagnano ai numerosi vitigni bianchi veneti (Garganega, Tocai, Serprina, Malvasia, Pinella, Pedevenda, Moscato Bianco e Fior d’Arancio, ecc.).  Trentotto gli ettari coltivati a vigneto.

 

il seguito al prossimo post

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sale Slot Vuoi avere successo? Cucina Italiana
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }