Di Redazione Witaly

Trabe, si può fare di più

Questo dessert è poi in fin dei conti il piatto che più ci è piaciuto (e non amiamo particolarmente il castagnaccio). Siamo nella tenuta di Capodifiume al ristorante le Trabe, gestita dall’appassionato Raffaele Chiacchiaro. Per chi non la conoscesse,  sappiate che questa Tenuta è tra le più belle d’Italia, per il parco fluviale di grande interesse storico e spettacolare.

Questo dessert è poi in fin dei conti il piatto che più ci è piaciuto (e non amiamo particolarmente il castagnaccio). Siamo nella tenuta di Capodifiume al ristorante le Trabe, gestita dall’appassionato Raffaele Chiacchiaro. Per chi non la conoscesse,  sappiate che questa Tenuta è tra le più belle d’Italia, per il parco fluviale di grande interesse storico e spettacolare. Ma, visto che pioveva a dirotto, siamo stati al chiuso nel bel ristorante che vanta anche un giovane e bravo chef , Giuseppe Stanzione, esperienze importanti da Troiani e Lavarra. Uno chef che ci ha offerto una cucina di grande eleganza con il lato estetico molto curato, ed un cromatismo ricercato. Ma, la ricerca del bello, che di per sè è sicuramente apprezzabile, va a scapito, talvolta, del buono. Ed è un peccato, perchè il ristorante meriterebbe l’ eccellenza a tutto tondo, per la bellezza e la passione di chi c’è dietro.

 

Potrebbe interessarti

AudioLive FM - digital radio di musica e cultura ECG a domicilio Napoli Livenet News Online