Di Luigi Cremona

Le Trabe a Capaccio

Una giornata con pioggia battente senza tregua, eppure Le Trabe lasciano il segno. D’altronde l’acqua è la vera protagonista della scena, ti accompagna con i canali, gli sfiori, e le cascatelle e scorre perfino sotto il tavolo dove mangi. Immersi nell’acqua e nella natura si gode lo spettacolo del verde intorno, delle piante, delle papere che animano il paesaggio. Un posto talmente bello che verrebbe voglia di fare solo un dejuneur sur l’herbe, però anche l’alternativa gourmet seduti all’elegante tavolo è attraente. Antonio (con il fratello Raffaele) Chiacchiaro gestisce questo piccolo paradiso che giustamente per la Michelin vale due stelle, una per il cibo e una per il green, ci accoglie ricordando l’ultima volta che aravamo qui, con Gualtiero Marchesi in una cena che è nei ricordi di tutti i presenti. Da qualche tempo c’è un nuovo chef, Marco Rispo, anche lui ingegnoso e bravo, si destreggia con abilità e merita di sicuro la lode per l’impegno e la giovane brigata. Però le cose migliori alla fine erano le più semplici, la minestra di rinforzo, la scarola imbottita, la cernia a vapore, cioè i segni dell’ orto e dell’acqua che qui naturalmente vorresti anche a tavola e non solo intorno. Ma tutto il menù comunque scorre bene, e si fa apprezzare, salvo uno spaghettone un pò troppo appesantito dalla bufala coniugata in tre tipologie. Servizio altrettanto giovane e cortese, e a fine pranzo esce anche un pò di Sole e siamo quasi al tramonto. In tempo per un’ultimo sguardo a questo bellissimo posto.

Le Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a CapaccioLe Trabe a Capaccio

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cosa vedi? Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode. Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche