L’Azzurra di Maurizio Signorini

Maurizio Signorini ha fatto la storia della ristorazione della Riviera con la sua Azzurra. Oltre venti anni di duro lavoro e di successo pressocchè continuo. Ha cavalcato e spesso anticipato le mode, i crudi, il sushi all’italiana, ha messo e tolto acquari giganti, ha importato granchi giganteschi vivi dall’Alaska e altro ancora. Qui un tempo la gente faceva la fila per avere un tavolo, e la cucina non chiudeva prima delle due di notte in stagione. Oggi quel mondo è scomparso e per rimanere in attivo occorre inventarsi sempre nuove cose. Così Maurizio ha inserito una bella ed elegante bottega di specialità e ha intesificato i contatti con la clientela che viene da lontano, anche oltreoceano. Insomma non si arrende mai, in questo coadiuvato dalla bravissima moglie Rosy, una coppia che è un esempio di professionalità. Venendo alla cucina, qui sono passati numerosi chef, ma è sempre lui che ne determina lo stile e non manca mai di lasciare il segno: la spigola al naturale in crosta di carote e polvere di agrumi è fine ed elegante, il fegato di pescatrice vale da solo il viaggio.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cucina Italiana Notizie tecnologia Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }