Di Redazione Witaly

Io, osteria personale a Firenze

Un bel sorriso sulla porta d’ingresso fa sempre ben sperare. E in effetti le conferme arrivano puntuali: l’ ambiente senza fronzoli e confortevole, la cantina giovanissima e promettente, la curiosità delle ricette descritte alla lavagna e soprattutto la cucina di buona e sana impostazione che ci porta a scoprire Nicolò Baretti, di Pontedera, giovanissimo.

Un bel sorriso sulla porta d’ingresso fa sempre ben sperare. E in effetti le conferme arrivano puntuali: l’ ambiente senza fronzoli e confortevole, la cantina giovanissima e promettente, la curiosità delle ricette descritte alla lavagna e soprattutto la cucina di buona e sana impostazione che ci porta a scoprire Nicolò Baretti, di Pontedera, giovanissimo. A soli 23 anni già propone una cucina moderna e valida. Ci dispiace che non contempli i primi (chissà perchè?), e lo vorremmo un tantino più coraggioso, ma c’è tempo per crescere, ora è il momento di incoraggiare questo 23enne e Matteo Fantini, il giovane titolare (sopra nella foto d’apertura) a continuare su questa strada e a non deluderci. Io, osteria personale a Firenze.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Le news per i giovani! Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }