Di Redazione Witaly

Il Boscareto

Confessiamolo, eravamo curiosi, dopo aver ricevuto una serie di impressioni discordi da parte di tanti conoscenti. Beh, in effetti il Boscareto non passa inosservato.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:null,”attributes”:{“class”:”media-image aligncenter size-full wp-image-11041″,”typeof”:”foaf:Image”,”style”:””,”width”:”640″,”height”:”427″,”title”:”IMG_1505″,”alt”:””}}]]

Confessiamolo, eravamo curiosi, dopo aver ricevuto una serie di impressioni discordi da parte di tanti conoscenti. Beh, in effetti il Boscareto non passa inosservato. Abbiamo avuto la fortuna di trovarlo coperto dall’ ultima neve di marzo (due settimane fa) che ne ha attutito l’ impatto ambientale. L’ albergo ha una posizione splendida sulle vigne(di Batasiolo) dell’ intorno e gode di un panorama tra i più belli delle Langhe. Contiene un centro per riunioni e una spa, uno spazio per una ristorazione veloce sarà presto aperto, la cantina è spettacolare e la cucina interna pure. Insomma non si è badato a spese, anche nelle “human resources”: personale gentile e ben diretto dall’ impegno costante e continuo della titolare, la gentile Valentina Dogliani. La cucina ha un consulente di eccezione: Gian Piero Vivalda (ristorante Renzo da Cervere) e un’ equipe affiatata. Con tali premesse i risultati non dovrebbero mancare anche se al momento, ma siamo agli inizi, la sala ci è sembrata girare meglio della cucina, che ci ha lasciato un pò perplessi in più di un’ occasione.

nota: subric = frittelline di patate langarole

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Le news per i giovani! Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }