Di Redazione Witaly

Emergente Sud: i concorrenti della Puglia-Basilicata

Lucrezia Ricci

Lunedì 10 giovani cuochi del Sud si sfideranno per eleggere, martedì 24, il più meritevole. Appuntamento quindi a mezzogiorno nella cornice stupenda del Reale Circolo Savoia, di fronte a Castel dell’Ovo dove si svolge in parallelo Vitigno Italia, la più importante rassegna di vini del Sud.

Lunedì 10 giovani cuochi del Sud si sfideranno per eleggere, martedì 24, il più meritevole. Appuntamento quindi a mezzogiorno nella cornice stupenda del Reale Circolo Savoia, di fronte a Castel dell’Ovo dove si svolge in parallelo Vitigno Italia, la più importante rassegna di vini del Sud. Sud che abbiamo diviso al solito in tre aree per garantire una rappresentanza territoriale diffusa. Ecco qui di seguito i concorrenti della prima area: Puglia Basilicata.

LUCREZIA RICCI

Giovanissima è la ventunenne Lucrezia Ricci, nata a Grottaglie (TA), l’unico cappello rosa in gara. Anche se si è affacciata al mondo gastronomico da poco, è un tipino tutto pepe, con grande voglia di imparare e desiderosa di diventare una grande cuoca. Diplomata presso l’Istituto professionale alberghiero di Fasano (BR), inizia da subito, dal 2007 a lavorare presso il “Relais & Chateaux Villa San Martino”, a Martina Franca (TA), diventando oggi chef de cuisine. L’arte culinaria, pratica e teorica, è sempre stata la sua più grande passione. Vivere e lavorare con altre persone in ambiente multiculturale, collaborare in gruppo, la capacità di apprendimento, l’affidabilità, l’umiltà e la serietà sono i suoi punti di forza. Non ha un ingrediente preferito, perchè pensa che con un ingrediente non si può realizzare un piatto completo, non si può creare un contrasto o un abbinamento. Per questo ama tutte le materie prime, le piace studiarle, conoscerle ed avvicinarsi a loro. La sua cucina si avvicina alla ai sapori della sua terra, dandogli un tocco di novità, come nei piatti: Inversione di Bruschetta Pugliese destrutturata, Raviolo aperto in sfumature di verde con farcia di fagiolini, capocollo e burrata, Cipolla rossa di Acquaviva assoluta con gelato al Caciocavallo Podolico e calda salsa al Vincotto. Biscotto dolce all’olio extravergine d’oliva con spuma di Burratina d’Andria ai fiori primaverili, crema rossa di pomodori confit e polvere di basilico dolce. Adora le sfide, gli sport estremi e la vita frenetica, ma soprattutto tutto quello che riesce a farle provare forti emozioni. 

VITO GIANNUZZI

Deciso, preparato, con grande forza di volontà, è il giovanissimo Vito Giannuzzi, chef, dal 2006, della famosa “Masseria Torre Maizza”, a Savelletri di Fasano (BR), uno dei cuochi “emergenti” più conosciuti del momento. Ha fatto della ristorazione una scelta, una professione, in cui sacrificio e soddisfazione personale devono avere un giusto equilibrio. Ha collaborato con diversi ristorati sia in Italia sia all’estero, per poi ritornare, con successo, nella sua terra d’origine. La sua cucina si basa sulla materia prima, piatti creativi con tendenze alla cucina fusion, senza modificare l’alimento e rispettando i criteri fondamentali per una buona degustazione della portata, come nei piatti:  Rappresentazione di cappasanta  con insalatina primaverile e sorbetto al pino, Gnocco  con cuore liquido di cime di rapa con colatura di caciocavallo e dentella croccante di acciuga, Passatelli di tarallo pugliese con brodo di pesce affumicato,  vongole , cerfoglio e pomodoro confit, Raviolo di calamaro con cuore di mozzarella di bufala, crema di piselli e pomodorino leggermente essiccato su salsa di menta. Il suo piatto preferito è “Le zucchine alla poverella”, zucchine disidratate e poi fritte nell’olio, del quale si assaporano tutte le essenze ed il gusto. Adora il pesce e le verdure, ricchezze del suo territorio, con cui esprime al meglio la sua arte ai fornelli. Essendo pugliese l’olio è un ingrediente fondamentale nella sua cucina, infatti cerca di sfruttare tutte le caratteristiche,  nutritive e salutari, delle tante tipologie di olive, che la sua amata regione offre.

GIANFRANCO BRUNO

Deciso, ambizioso e volenteroso è Gianfranco Bruno, ventiseienne di Matera, appassionato della gastronomia sin dall’adolescenza, ha cercato di far diventare il suo sogno realtà. E’ Executive Chef presso il ristorante “Luna” del “Grand Hotel Marinagri”, a Policoro (MT). Frequenta gli studi  professionali all’IPSSAR di Matera e contemporaneamente incomincia la sua  esperienza lavorativa alla corte dello chef Mario Demuro, Capo Team dell’ Unione Regionale Cuochi Lucani.  Da questa esperienza inizia ad acquistare le prime tecniche culinarie e a migliorare le sue capacità talentuose. Infatti comincia a girare l’Italia per lavorare in diversi ristoranti, ognuno dei quali affina il suo stile. A soli 22 anni entra a far parte del “Team under23” dell’Unione Regionale Cuochi Lucani, partecipando a veri concorsi con risultati soddisfacenti. Si inizia a distinguere dai suoi colleghi coetanei per la creatività e la  semplicità nell’esprimere la sua  filosofia di cucina. A 23 anni ricopre il ruolo di chef presso il ristorante “Palazzo dei Poeti”,  a Tursi, dove crea un connubio tra arte gastronomica e poesia. La sua cucina è creativa, anche se rivisita le tradizioni, come  La patata ha fatto l’uovo!…al tarufo, Il verde tono su tono, Filetto di baccalà in crosta di peperone crusco di Senise e La pasta fredda multicolore. Oltre la cucina, suo grande amore, è appassionato di sport e di calcio. Ama la musica jazz e l’ascolta per creare piatti nei momenti di totale silenzio!

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sito in wordpress con hosting! Cucina Italiana Noleggio stampanti, Noleggio fotocopiatrici, Stampanti Napoli, Fotocopiatrici Napoli