Di Redazione Witaly

Ca’ d’oro al Kempinski

Grande classe in questo elegante ristorante che s’ispira all’Italia nel nome e nello stile , anche se poi nella sostanza rimane più mitteleuropeo. E’ giustamente uno dei più titolati, per la cucina che convince, che è armonica e bilanciata anche se non abbandona il recinto delle materie prime nobili (ma il posto di certo suggerisce certe scelte). Complimenti anche al servizio, quasi tutto italiano, che sovraintende con scioltezza ed esperienza. Ca’ d’oro al Kempinski di St Moritz.

Grande classe in questo elegante ristorante che s’ispira all’Italia nel nome e nello stile , anche se poi nella sostanza rimane più mitteleuropeo. E’ giustamente uno dei più titolati, per la cucina che convince, che è armonica e bilanciata anche se non abbandona il recinto delle materie prime nobili (ma il posto di certo suggerisce certe scelte). Complimenti anche al servizio, quasi tutto italiano, che sovraintende con scioltezza ed esperienza. Ca’ d’oro al Kempinski di St Moritz.

ingresso

la sala: il soffitto

la sala

siamo con un pò di amici (Rupert Simoner, Martin Dalsass, Reto Mathis, Mattias Roock)

Rupert Simoner, direttore

il simpatico e bravo maitre italiano

la nuvola di burro

il pane

primo vino

secondo vino

amouse bouche

tonno con funghi, marshmellow di seppia con uova di salmone, chip con scampo

salmerino yogurt e caviale

grissini con bresaola locale e sour cream

tartare di vitello con tuorlo caviale e cavolfiore

dettaglio

aragostina con piselli e quinoa

dettaglio

la salsa versata

straordinario questo filetto di carne “luma” con carciofi e asparagi

sorbetto con yogurt fragole e fiori di sambuco

dettaglio

friandises

la brigata di sala e cucina

Mattias Roock, chef executive

Rupert Simoner, direttore

 

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cucina Italiana Notizie tecnologia Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }