The Craftsman a Reggio Emilia

Una serata veramente diversa quella passata in questo curioso, ma sicuramente gradevole The Craftsman. Sotto vengono programmate jam session, e sopra l’atmosfera non è da meno. In sala un team giovane accoglie e segue con professionalità, in cucina è Mattia Trabetti, con noi anni fa a Stoccolma per il Bocuse d’Or di Diego Rigotti e che ora ritroviamo in piena creatività. Quello che arriva sulla tavola è un’onda di intuizioni ed emozioni raccolte nei 5 continenti e riproposte con disinvoltura e comunque buon bagaglio tecnico. Spesso la proposta risulta non pienamente pagante, cioè il viaggio verso l’ingrediente etnico non vale forse lo sforzo sostenuto, ma allo stesso tempo raramente lo chef va in piena confusione come spesso ci è capitato in situazioni similari in altri locali che tentano questo tipo di avventure, e alla fine comunque la godibilità e il divertimento è assicurato. Serata doppiamente spumeggiante perchè eravamo con Valeria Alberti (grazie dell’invito!) e Giuseppe Prestia di Venturini Baldini che ci hanno fatto assaggiare alcune delle loro etichette (più che gradevoli).

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Livenet News Network Vuoi avere successo? Cucina Italiana