Sabir a Zafferana

Seby Sorbello è un personaggio a tutto tondo, secondo crediamo, solo alla madre che ancora attiva e pimpante non perde un colpo e da mattina a sera controlla tutta la struttura. Struttura che non è nè piccola, nè banale: un albergo, due sale per eventi, un ristorante distaccato che si divide equamente tra trattoria più convenzionale e sala gourmet. Il Sabir è il nome di quest’ultima: due spazi eleganti, minimalisti, dove il bianco regna e dove Seby cerca di proporre una cucina più personale e ricercata, trovando miracolosamente tempo e voglia tra i tanti impegni che quotidianamente affronta (oltre alla struttura è nella direzione della FIC e realizza eventi). E il risultato è più che soddisfacente: una serie di assaggi ben costruitiche ne dimostrano la professionalità ormai acquisita, nulla di stratosferico ma neppure nessuna caduta di stile.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Ruota dell'Annunziata - Napoli Agenzia SEO a Napoli Operazione nostalgia