Di Redazione Witaly

Oste della Bon’ora

Aldo Fabrizi

Anna Magnani

 

 
 

 

A sinistra la toilette degli uomini a destra quella delle donne. All’ Oste della Bon’ora non manca la fantasia e l’ allegria. Siamo in una villetta amena di Grottaferrata con piccolo parcheggio interno e sale curate nel dettaglio. Foto e oggetti d’ antan, bella cantina, servizio curato, stoviglie fantasiose per contenere invece cibi rassicuranti come la trippa, l’ amatriciana, la coda alla vaccinara e così via. C’è passione, frequentazioni di tavole importanti, ricordi di pietanze famose, insomma una cultura di base dalla quale ci attenderemmo delle ricette più incisive e stimolanti.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi