I Barsotti a Marzabotto

Si sente, giustamente, parlare sempre di più di questa trattoria dell’entroterra bolognese modesta nell’apparenza, ma molto più interessante dentro. Siamo in una viuzza di Marzabotto, che non offre molto alle apparenze, ma dentro batte un cuore (anzi tre) giovane: in cucina è Lorenzo, Debora (la compagna dello chef) al servizio, il fratello Francesco ai vini. Ognuno ha il suo compito e ognuno lo esegue bene.  Francesco ci fa assaggiare un gran tempranillo, Debora svolge puntualmente il suo lavoro senza perdere il sorriso, e Lorenzo da solo in cucina va veloce come il ritmo della trattoria richiede, ma non per questo si perde d’animo o perde i colpi. Ci arrivano una serie di assaggi, tutti interessanti e se a tutti si può fare una piccola osservazione, non bisogna dimenticare il contesto ed il modesto conto finale. Quindi anche se la royale di lepre avrebbe bisogno di una maggiore spinta selvatica, i passatelli di un alleggerimento, gli eliconi di una nota fresca ravvivante, non si può che lodare il lavoro che questi 3 ragazzi stanno facendo e citare almeno gli ottimi tortellini di cinta.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Livenet News Network Vuoi avere successo? Cucina Italiana