Di Redazione Witaly

Bocuse d’or: i concorrenti

Sopra la giuria riunita a Bergamo per decidere chi andrà a dinfendere i colori dell’Italia al Bocuse d’or.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:null,”attributes”:{“class”:”media-image aligncenter size-full wp-image-10541″,”typeof”:”foaf:Image”,”style”:””,”width”:”640″,”height”:”427″,”title”:”IMG_2549″,”alt”:””}}]]

Sopra la giuria riunita a Bergamo per decidere chi andrà a dinfendere i colori dell’Italia al Bocuse d’or. La competizione di per sè ci sembra alquanto opinabile. Tanto per dire i due temi di giudizio erano rispettivamente la crne (il vitello) e fin qui poteva anche andare, e l’ halibut (!?!) pare voluto da uno sponsor norvegese. Che senso ha per i cuochi italiani gareggiare in questo modo, e fare la valutazione su composizioni da buffet poi ricomposte a piatti individuali? Resta comunque secondo noi il lato positivo delle competizioni, il ritorno importante che un giovane può trarne in termini di confronto e esperienza. Ma sia chiaro che chi ne trae il maggiore profitto non è certo la cucina (e i cuochi) italiani, ma quella francese. (dopo le foto la lista dei cuochi in gara)

16 chef, di cui tre stellati, provenienti da otto regioni italiane – Lombardia, Veneto, Sicilia, Lazio, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Molise – e dalla Danimarca e selezionati dal Comitato Organizzatore del Concorso presieduto da Giancarlo Perbellini, chef patron del ristorante Perbellini di Isola Rizza a Verona. I sedici finalisti sono (non sono stati resi noti i criteri della selezione):

  1. Enrico Bartolini, Le Robinie di Cà D’Agosto di Montescano (Pv) (30 anni)
  2. Samuele Beccaro, Trattoria la Ragnatela di Scaltenigo di Mirano (Ve) (28 anni)
  3. Fabio Borgonovo, Villa Giavazzi di Verdello ( Bg) (30 anni)
  4. Alessio Bottin, La Trattoria di Giovanni Rana di Verona (32 anni)
  5. Daniel Facen, Ristorante Anteprima di Chiuduno (Bg) (44 anni)
  6. Carmelo Floridia, Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi (Rg) (33 anni)
  7. Massimiliano La Pietra, Colline Ciociarie di Acuto (Fr) (25 anni)
  8. Stefano Leone, Custom House di Copenaghen (Danimarca) (33 anni)
  9. Massimiliano Mascia, Ristorante San Domenico di Imola ( Bo) (26 anni)
  10. Stefano Metrangolo, Ai Sette Nani di Megrisia di Ponte Piave (Tv) (37 anni)
  11. Lucio Moras, Alle Grazie di Pordenone (39 anni)
  12. Andrea Serravezza, Hotel Sheraton di Lecce (35 anni)
  13. Felice Sgarra, Le Lampare al Fortino, Trani (BT) (28 anni)
  14. Piergiorgio Siviero, Lazzaro 1915 di Pontelongo (Pd) (29 anni)
  15. Nicola Vizzarri, Hotel Ristorante San Giorgio – Hotel Eden di Campobasso (36 anni)
  16. Alberto Zanoletti, Locanda Armonia di Trescore Balneario (Bg) (31 anni)

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Consulenza software gestionale Napoli,software gestionali Napoli, software gestionali per ristoranti, sistemi cassa, casse automatiche Sito in wordpress con hosting! Corsi di formazione gestione d'impresa brindisi, consulenze aziendali per pmi brindisi, corsi di formazione web marketing brindisi
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }