Di Redazione Witaly

Parini: il gelato di mare, e il pompelmo

Irresistibile questa realizzazione seducente e golosa, un’ essenza di crudo e poi a seguire una ricetta di un dessert interessante. Siamo all’ Osteria del Povero Diavolo di Torriana. Lo chef, giovane e bravo, è Pier Giorgio Parini.

Irresistibile questa realizzazione seducente e golosa, un’ essenza di crudo e poi a seguire una ricetta di un dessert interessante. Siamo all’ Osteria del Povero Diavolo di Torriana. Lo chef, giovane e bravo, è Pier Giorgio Parini.

Per tutte le ricette gli ingredienti si considerano sempre per 4 persone

 

 

GELATO DI MARE

INGREDIENTI

300 gr di cozze

200 gr di vongole

300 gr di canocchie

1 cavolfiore

Sale, olio,

polvere di corallo

polvere di nero di seppia

sesamo nero

poco aceto di vino rosso.

Preparazione

Aprire le cozze e le vongole, sgusciarle e frullarle. Frullare a parte anche le canocchie crude,passarle nel colino fine ed unirle al frullato di cozze e vongole precedentemente preparato. Condire il tutto con olio, sale e limone.

Infine congelare  il preparato ottenuto nel contenitore del paco-jet.

Per il cavolfiore:

Cuocerlo nell’acqua salata, frullarlo e correggerlo di sale.

Per il piatto:

Pacossare il gelato 2 volte. Nel piatto fondo mettere una cucchiaiata di cavolfiore disporvi sopra una quenelle di gelato di mare. Completare con il sesamo nero,la polvere di corallo,il nero di seppia ed alcune gocce di aceto

POMPELMO ROSA, OLIO E OLIVE

 

 

Ingredienti

4 pompelmi rosa

300 gr. acqua

500 gr. zucchero

olio extravergine q.b.

100 gr. olive nere di Cerignola

finocchietto selvatico

Per la meringa

4 gr. albume in polvere

100 gr. succo di pompelmo

100 gr. zucchero

4 fogli gelatina

Preparazione

pelare a vivo i pompelmi  farli a spicchi quindi immergerli in uno sciroppo di acqua e zucchero. Con lo stesso sciroppo, il succo di pompelmo  ed i fogli otteniamo una gelatina che andrà posta in frigorifero a raffreddare.

Per le olive una volta disossate, ne riponiamo alcune metà a marinare in acqua e zucchero per averle candite, le altre metà vanno al forno per 3/4 ore a 60/70° per seccarle.

La meringa di pompelmo si ottiene mescolando tutti gli ingredienti che vanno poi montati, messi in un sac a poche fatti degli spumini posti sulla placca, cotti in forno  a 90° per 3 ore. A questo punto togliamo dal frigorifero la nostra gelatina che lavoriamo con un frullatore ad immersione versandovi a filo l’olio, come si fa per una maionese. Per la preparazione finale mettiamo l’emulsione di gelatina ed olio sul fondo del piatto, sopra 3 o 4 spicchi di pompelmo, alcune fette di olive dolci ed un pizzico di olive secche, qualche foglia di finocchietto e terminiamo con  tre meringhe croccanti.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sito in wordpress con hosting! Livecode - Marketing Online Vuoi avere successo?
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi