Di Luigi Cremona

Le antiche anfore di Villa Augustea

Siamo nelle terre della famiglia Ottavi (donde anche Ottaviano poco distante), qui passava l’acquedotto che portava l’acqua dall’Irpinia alla flotta romana di Capo Miseno, e qui sorgeva questo antico complesso residenziale noto come “Villa Augustea” a Somma Vesuviana alle pendici del Vesuvio, vuoi per la grandiosità della villa vuoi per il probabile legame con la famiglia imperiale. In realtà la più parte della villa risale a dopo Pompei ed è stata preservata e giunta a noi grazie alla lava che l’ha ricoperta in un’eruzione successiva del tardo impero. E’ veramente imponente quello che, grazie al contributo del Giappone, è venuto alla luce, e forse tanto altro è ancora interrato. Interessante il legame con l’agricoltura, qui d’altronde siamo in piena “campagna felix”, sono numerosi i riferimenti ai prodotti e in particolare al vino con statue a Dionisio e fregi. C’è anche una vasta cantina con le anfore ben visibili. Cosa coltivavano allora? per la nostra guida, Francesco Mosca, bravo ed appassionato, nessun dubbio: catalanesca e lui orgoglioso, ce ne omaggia una bottiglia (anzi due), del suo appezzamento poco distante.

Le antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa AugusteaLe antiche anfore di Villa Augustea

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sale Slot Vuoi avere successo? Cucina Italiana
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }