Laite a Sappada

Pionieri dell’Alta Cucina in montagna. Oltre venti anni fa Fabrizia e Roberto hanno iniziato a proporre una cucina di montagna diversa, attenta veramente al territorio e fuori dai modelli stereotipati del capriolo con polenta. Una piccola mano gliel’abbiamo data noi citandoli all’inizio in Grand Gourmet, anche se allora pensavamo: chissà se resisteranno fino all’anno prossimo? E invece dopo tanti anni, un cambio di sede (bella la prima, il Keisn, straordinaria l’attuale) sono sempre giovani freschi e pimpanti. In una sala da fiaba, dove tutto è curato e perfetto, arrivano fiori, frutta, bacche, profumi e sapori di montagna che non finiresti mai di assaggiare. Fabrizia è autodidatta sorprendente e negli anni ha affinato con la tecnica acquisita la sua naturale predisposizione. Una serie di piatti gradevoli che trova l’acuto nel salmerino e nella quaglia, mentre sono pochi i punti deboli (manca il lato croccante nei cjalson, sono frettolose le patate dell’hamburgher, buono ma poco elegante il dessert finale).

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Cucina Italiana Notizie tecnologia Cosa vedi?
array(1) { ["wp-wpml_current_language"]=> string(2) "it" }