I due Maghi

Due Maghi sono spariti ieri. Uno era “noto”, l’altro notissimo. Partiamo dal primo, Bob. Grafico, Fotografo, Incantatore, con le sue foto senza orpelli e ridondanze entrava nell’anima del piatto, il suo segreto? aveva un gran palato che gli faceva capire dove era la vera anima della ricetta. Per me un esempio, un amico, e un insegnamento: nella vita è importante mai tirarsela troppo e l’autoironia in questo aiuta. Bob ci mancherai, e non solo a Natale quando gli unici auguri aspettati originali e sensati erano i tuoi.

Il secondo era un Mago vero, ha incantato i ragazzi nel programma televisivo più lungo e fortunato della storia della nostra televisione, ma era anche lui persona schiva e un gran palato. Pochi l’hanno ricordato per questo eppure Cino (Felice) Tortorella è stato un grande anche in questo campo. Per oltre dieci anni il suo articolo apriva Grand Gourmet. In genere un ristorante “del cuore” con una lunga intervista dove trapelava il suo approccio rispettoso, ma arguto e competente. Io avevo una modesta pagina in fondo alla rivista, per me era un mito! Ringrazio Enrico Guagnini, allora direttore di Gran Gourmet (poi seguito da Fiammetta Fadda), d’avermelo presentato e fatto conoscere.

Due Maghi sono spariti ieri, ma essendo dei Maghi, ci hanno lasciato i loro sortilegi, memorie e ricordi che non scorderemo.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sito in wordpress con hosting! Vuoi avere successo? Cucina Italiana