Di Luigi Cremona

Bramea a Palazzo San Gervasio

Due ragazzi, Antonio Menchise in sala e Francesco Lorusso in cucina, con esperienze importanti sulle spalle, decidono insieme di rifiutare allettanti proposte in giro per il mondo e invece di investire nel proprio paese, che, con rispetto parlando, non è proprio lungo i normali percorsi turistici. Ma questo è il bello dell’Italia, un Italia di piccoli borghi più che di grandi città. Si sono istallati nella dependance di una bella villa appena fuori del paese, con dolce panorama sulla campagna intorno. Dentro hanno creato un locale che farebbe invidia anche a Roma o a Milano: allegro, elegante ma non presuntuoso, pulito e contemporaneo. Se la sala attrae è la cucina che ti conquista: Francesco ha viaggiato, anche parecchio, ed è soprattutto la Norvegia che lo ha influenzato. La sua cucina è effervescente a cominciare dal primo boccone (il fiore selvatico) che ti inebria di note balsamiche, ma non c’è un assaggio che non sia interessante. Non perchè sia tutto perfetto, anzi, qualche nota sapida di troppo (vedi il midollo), qualche intingolo eccessivo (vedi il salmerino), ma alla fine ci si alza desiderosi di ritornare perchè non è facile trovare in giro una serie di assaggi così intriganti. Sono poi giovanissimi, hanno aperto in un periodo non certo facile. Aiutiamoli in questa fase di lancio ed il miglior modo è andarli a trovare, non ve ne pentirete.

Bramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San GervasioBramea a Palazzo San Gervasio

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Vuoi avere successo? Cucina Italiana Cosa vedi?