Vini (e piatti) d’Ungheria

Una bella serata quella organizzata dall’Accademia d’Ungheria nel bel Palazzo di via Giulia alla scoperta dei vini ungheresi che non si limitano ovviamente ai soli tokaj e che si dimostrano in genere interessanti come, a sorpresa, anche la cucina nonostante fosse preparata in condizioni di piena trasferta con l’aiuto di un catering. Due piatti da menzionare: la crema di spinaci con fegato grasso e la buona arista del mangalica.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Capodanno Cinese a Napoli 2020 Livenet News Network Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode.