Di Redazione Witaly

Venerdì 17 a Firenze

40cm di neve su una pista di sci sono una provvidenza divina, a Firenze un dramma. Dopo tre ore e un solo chilometro fatto, usciti dal Four seasons hotel, ci arrendiamo.

40cm di neve su una pista di sci sono una provvidenza divina, a Firenze un dramma. Dopo tre ore e un solo chilometro fatto, usciti dal Four seasons hotel, ci arrendiamo. Chiuse autostrade e aeroporti telefoniamo alle Ferrovie: nessun problema, i treni circolano. Facciamo il biglietto e 4 km a piedi in mezzo alla neve. Finalmente arriviamo a Santa Maria Novella per scoprire che i treni, quando passano, partono da Campo di Marte, stazione secondaria ad altri 5 km. Ovviamente non ci sono i collegamenti, i taxi, gli autobus. Questa è l’ Italia di oggi, che non solo non sa reagire all’emergenza, non solo affonda sotto la neve, ma non ha nemmeno l’educazione di darti un’ informazione. E quando te la da, è  sbagliata.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi
Valerio Granato: Sistemista Linux a Napoli, Programmatore PHP. Founder: 3d0 Srl, LiveNet Srl, AlDiQua, LiveCode. Sito in wordpress con hosting! Operazione nostalgia