Di Redazione Witaly

ALFREDO ALLA SCROFA : L’ARRIVO IN CUCINA E IN SALA DELLO CHEF MIRKO MOGLIONI E E DEL RESTAURANT MANAGER CARLO PARAGONA

Nel 1914 nasce, in una storica Locanda nel cuore di Roma, la leggenda delle irresistibili fettuccine Alfredo. Un punto di riferimento per la ristorazione capitolina, con attenzione alla qualità ma soprattutto passione per la buona cucina italiana. Da oltre 100 anni continua ad essere luogo prediletto da attori, registi e personaggi del cinema del mondo internazionale. Il ristorante Alfredo alla Scrofa dunque non poteva essere indifferente al cambiamento dei tempi moderni, un processo che porta al rinnovamento in cucina e in sala ma sempre con attenzione alla tradizione. Tra le novità lo chef Mirko Moglioni, con un’esperienza professionale che fa il giro del mondo, tra cui Giappone e America, fino a diventare executive chef del ristorante Alfredo alla Scrofa. Lo scopo non è quello di diventare un ristorante gourmet per “pochi eletti” , ma di mantenere la tradizione in cucina con un nuovo approccio e con delle tecniche più innovative. . “Il nuovo menu, realizzato ad hoc per il Ristorante Alfredo alla Scrofa, è stato creato per dare vita a una cucina di tradizione ma con un’ispirazione moderna”

Novità anche in sala, con la direzione del Restaurant Manager Carlo Paragona , dall’alto della sua esperienza, per offrire ai clienti un servizio sempre più attento ed efficiente. Per gestire più di duecento coperti e quaranta dipendenti tra sala, cucina e pasticceria. Paragona consolida la sua passione per la cucina e il servizio di sala con importanti risultati a Londra per poi tornare a Roma nel locale Settembrini e da Spazio Niko Romito. “Felice di questa nuova esperienza e orgoglioso di poter contribuire alla crescita di questo storico luogo romano.”

La carta dei vini, curata e studiata dal sommelier del ristorante Marco Zambardi, è frutto di tanta dedizione e passione che continua a crescere e a rinnovarsi con mille sfumature diverse come un viaggio che non ha fine: “Ci piacerebbe portarvi con noi attraverso le meraviglie enologiche italiane conosciute in tutto il mondo e far sentire dolcemente inebriati tutti i nostri cinque sensi” dichiara Marco. I piccoli e i grandi produttori si alternano a storiche realtà vinicole internazionali, vini moderni e vini di una volta, per dare vita a un’ampia antologia di etichette in grado di soddisfare le esigenze di ogni palato. Inoltre, è possibile degustare grandi etichette al bicchiere grazie al sistema di mescita Coravin. All’interno della coarta troviamo anche “ La Cantina di Alfredo” con una selezione di vino a marchio privato che vanno dal Metodo Classico al Brunello di Montalcino, dal Barolo al Chianti, dal Pinot Grigio allo Chardonnay  e un’attenta e accurata selezione di Champagne, piccoli vignaioli che producono grandi eccellenze rappresentative della regione vinicola francese.

Potrebbe interessarti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
Sito in wordpress con hosting! Livecode - Marketing Online Vuoi avere successo?
Parmiggiano Reggiano, Quello vero è uno soloQuesto video terminerà tra 10 secondi